Serratura porta blindata: tutti i vantaggi rispetto ad una porta normale

Serratura porta blindata: i vantaggi di una porta blindata rispetto ad una porta normale, quanto costa una serratura porta blindata, quanto costa il montaggio, tempo di montaggio.

Al giorno d’oggi la sicurezza è un fattore determinante, soprattutto quando riguarda il proprio appartamento.
Scegliere una porta blindata diventa dunque sempre più frequente per avere un elevato grado di tranquillità.

Le porte vengono create per mezzo di materiali estremamente resistenti, come la lamiera zincata o il ferro.
La serratura più utilizzata è quella a cilindro europeo, che oltre a garantire una buona sicurezza può anche essere completamente sostituita in caso di smarrimento della chiave.

Quali sono i vantaggi di una porta blindata

Senza ombra di dubbio, la sicurezza è uno dei principali vantaggi dell’avere una porta blindata, ripetto ad una porta normale.

Un altro grandissimo aspetto positivo riguarda l’evitamento della dispersione di calore.
Nei mesi più freddi questo tipo di porta consente di trattenere la temperatura con grande vantaggio sia per l’ambiente che per l’economia di casa.
Proprio grazie alla sua robustezza, la porta blindata isola anche a livello acustico e dunque ripara dai rumori provenienti dall’esterno.

Tra le operazioni di manutenzione ordinaria è però da includere anche la serratura della porta, proprio per garantire una continua e certa sicurezza.
Che sia per rinnovare la serratura stessa o che sia una conseguenza di uno sfortunato episodio di effrazione, cambiare questa importante componente non è un dramma se si sa a cosa si va incontro.

Quanto costano una serratura ed il suo montaggio

Come precedentemente accennato, le serrature europee sono tra le più diffuse, ma ne esistono di altre varie tipologie.
Il cilindro europeo purtroppo inizia ad essere in commercio già da molto tempo e dunque i ladri ormai sanno bene che tecnica usare per aprire la porta senza troppo sforzo. Il lato positivo è che questo può essere sostituito ad un costo veramente contenuto: qualche decina di euro può essere già sufficiente.

Se si desidera fare un buon investimento, allora è meglio optare per una serratura blindata elettronica. Si tratta di uno strumento di ultima generazione, disponibile in varie tipologie, in linea con l’evoluzione della tecnologia.
In alternativa, se si desiderano prodotti moderni è una buona scelta anche una serratura con controllo biometrico degli accessi, che opera per mezzo di lettori della retina o delle impronte digitali.
Queste varianti sembrano estremamente futuristiche per un’abitazione, ma in realtà con poco più di cento euro è possibile fare questo investimento.

I prezzi aumentano nel caso di sostituzione di una serratura a doppia mappa, vale a dire una tipologia di vecchia generazione.
Essendo ormai datata, non è neanche più troppo sicura, in quanto è possibile forzarla con un grimaldello in maniera rapida e senza lasciare alcun segno.
In presenza di una serratura a doppia mappa, purtroppo è necessario sostituire il prodotto per intero e questo, se fatto da un fabbro abile, può andare a costare almeno 400 euro per garantire un ottimo risultato finale.

Il tempo di montaggio

I tempi necessari per il montaggio di una nuova serratura, così come i costi, dipendono molto dal modello e dalle componenti con le quali si avrà a che fare.
Per la sostituzione del solo cilindro saranno infatti sufficienti dai cinque ai venticinque minuti al massimo.
Nel caso in cui si desiderasse invece sostituire interamente la serratura, le tempistiche si espanderanno, andando così da un minimo di quattro ore ad un massimo di otto per una porta non blindata.
Per una porta blindata saranno necessarie invece dalle due alle quattro ore.

Ovviamente la mossa migliore è quella di richiedere un preventivo gratuito, anche per farsi consigliare su quale servizio possa meglio adattarsi alle proprie esigenze.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *