Prestito per lavoratori dipendenti: quali sono le spese complessive?

Quella del titolo è una domanda che al giorno d’oggi molti lavoratori dipendenti si pongono, a prescindere dal settore in cui lavorano, se pubblico oppure privato. Sono molti infatti i lavoratori dipendenti che oggi vanno alla ricerca di soluzioni di finanziamenti che possono essere utili per varie ragioni. Si può avere bisogno di una liquidità extra per l’acquisto di una nuova automobile oppure per eseguire dei lavori di ristrutturazione e di efficientamento energetico della propria casa.

Devi sapere che oggi sono numerose le soluzioni di prestiti e finanziamenti destinati ai lavoratori dipendenti che si possono trovare sul mercato finanziario, anche on-line. Ciò che però spaventa molto spesso i lavoratori dipendenti, e non solo, sono i costi complessivi. Si tratta di tutte quelle spese che occorre sostenere per la richiesta e il rimborso dei finanziamenti.

Cosa determina le spese di un prestito personale?

Prima di parlare delle spese complessive di un finanziamento destinato ai dipendenti pubblici o privati, bisogna capire quali sono le spese effettive determinate dalla richiesta  dal rimborso di un finanziamento. C’è da dire che i finanziamenti prevedono un rimborso nel quale troviamo una quota capitale e una quota interessi. Ciò significa che il rimborso che si effettua di un prestito o di un finanziamento deve tenere conto sia della somma di denaro che abbiamo ricevuto in prestito, e che occorre rimborsare alla finanziaria di riferimento, sia degli interessi che ci vengono richiesti.

Gli interessi di un prestito possono variare spesso sia da una banca all’altra alla quale ci si rivolge sia da una soluzione all’altra. È importante, per una questione di convenienza economica, andare alla ricerca delle soluzioni di prestiti e finanziamenti alle quali vengono applicati dei tassi di interesse che sono abbastanza convenienti.

Occhio ai tassi di interesse

Dei costi complessivi di un finanziamento, occorre considerare in particolare il Tan e il Taeg, ovvero i due principali tassi di interesse che occorre prendere in considerazione. Il Tan è il tasso annuo nominale. Si tratta del tasso base di riferimento, espresso su base annua e in termini percentuali. Il Tan non tiene conto però di tutte quelle spese, come ad esempio le spese di istruttoria o di gestione della pratica di richiesta del finanziamento, che sono incluse invece nel Taeg.

Il Taeg è il tasso annuo effettivo globale. È un indice che ingloba tutte le spese e i costi che sono dovuti alla richiesta e alla gestione della pratica di un finanziamento. Quando valutiamo la convenienza di un certo tipo di prestito occorre valutare soprattutto il Taeg rispetto al Tan. Approfondisci il tema dei tassi di interesse servendoti di questa guida.

Come calcolare i costi complessivi di un prestito per dipendenti?

Venendo al sodo, i costi complessivi di un prestito per dipendenti non sono così elevati come si potrebbe pensare. Si tratta anzitutto di soluzioni pensate per categorie di lavoratori che per certi versi risultano avvantaggiate rispetto ad altre categorie. Questi vantaggi si notano soprattutto nelle banche e nelle finanziarie che sono più propense a concedere prestiti e finanziamenti a soggetti che godono di una buona busta paga e di un contratto di lavoro regolare con una buona durata.

I costi di un prestito per dipendenti pubblici sono di varia natura. Uno dei principali aspetti di cui tenere conto riguarda per l’appunto i tassi di interesse. I tassi di interesse applicati ai prestiti per dipendenti pubblici in linea di massima sono molto ridotti e agevolati. Di solito sono dei finanziamenti ai quali vengono applicati dei tassi di interesse che rimangono fissi per tutta la durata del piano di ammortamento del prestito. Questi tassi naturalmente possono variare spesso anche da una soluzione all’altra, ma in linea di massima non vanno oltre il 3 o il 4%. Per quanto riguarda il Taeg, questo di solito è fisso al 5%, massimo 6%. Adesso che conosci tutte le spese che occorre affrontare nel rimborso, puoi scegliere uno tra i migliori prestiti per dipendenti che oggi puoi trovare sul mercato finanziario.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *