Come eliminare i tarli dalle travi per prevenire gli acari

Capire come eliminare i tarli dalle travi (approfondisci https://www.glispecialistidelladisinfestazione.com/tarli/come-sbarazzarsi-del-tarlo-del-legno-per-sempre/) è fondamentale per cercare di prevenire la puntura di questi piccoli ma fastidiosi animaletti.

I tarli sono degli animali dalle dimensioni molto ridotte e per questo motivo non possono essere visibili ad occhio nudo. Quando il tarlo punge non è di conseguenza facile accorgersene immediatamente ma soltanto dopo qualche ora quando iniziano a comparire le tipiche lesione strofuloide.

Si tratta di ferite che provocano un forte prurito e per tale motivo è necessario cercare di non finire mai in contatto con mobili tarlati oppure di non riporre la propria biancheria in armadi o cassetti infestati dagli acari.
Gli acari sono legati alla presenza dei tarli presenti nella propria abitazione in quanto sono veri e propri parassiti delle loro larve. Per cercare così di prevenire le possibile infestazioni nella dimora, è necessario scovare per tempo la presenza di travi o mobili in legno che presentino al loro interno i tarli.

Il periodo in cui maggiormente i tarli fuoriescono è sicuramente quello primaverile in quanto in tali mesi dell’anno, questi animaletti iniziano a scavare delle vere e proprie gallerie all’interno dei mobili.

Per questo se in casa si ha il minimo sospetto di avere dei mobili o delle travi in lego tarlate, è fondamentale eseguire un’attenta ispezione per verificare se è presente nel pavimento o nelle zone vicine, la tipica polverina rilasciata dai tarli al loro passaggio. Se i mobili sono tarlati da parecchio tempo, possono invece presentare dei buchi piuttosto grandi.

Soluzione definitive per eliminare i tarli dalle travi

Per eliminare in modo definitivo i tarli, responsabili della rovina di mobili prestigiosi e travi di legno, è necessario seguire dei giusti accorgimenti e delle precisione tecniche.

E’ importante in primis non utilizzare delle regole fai da te ma prestare particolare attenzione soltanto ai suggerimenti forniti dai professionisti nel campo della disinfestazione degli acari.

Le principali azioni di disinfestazione che non devono essere effettuate comprendono: l’inserimento del liquido all’interno del legno, otturazione dei fori con un insetticida, lo spennellamento del legno con un prodotto liquido antitarlo, bagnare il legno con il petrolio oppure segarlo nella parte in cui si sospetti siano presenti i tarli.

Se questi animaletti sono presenti all’interno dei mobili in legno, l’unica soluzione da utilizzare è il metodo chiamato pallone in PVC, che può essere tranquillamente montato a casa.

Per eseguire il meccanismo basta semplicemente inserire gli oggetti all’interno di tale pallone, eliminare l’aria e immettere a sua volta anidride carbonica. La temperatura dovrà essere controllata poi per circa 18 giorni e i tarli scompariranno automaticamente.

Per quanto riguarda invece l’eliminazione di tali animali situati dentro alle travi di legno occorre utilizzare il nuovissimo meccanismo di emettitore di microonde, capace di alzare la temperatura del legno fino a 75°C ca, ovvero i gradi sufficienti per uccidere questi parassiti.
Il legno non rischierà di subire alcun rischio in quanto è capace di resistere inalterato fino a 200°C.

Il sistema è inoltre totalmente ecologico ed innovativo per la disinfestazione dai tarli e non causa alcun rischio per gli abitanti della casa e per gli animali presenti nella stessa.

Una volta messa a punto tale metodologia non si dovrà più temere di avere animaletti in casa e nelle travi di legno, nè tanto meno di venire punti con i suoi fastidi e dolorosi acari.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *